INIZIATIVA DI SOLIDARIETA’ “LA NOSTRA SCUOLA NON SI TOCCA”

Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri medi Visualizza il testo con caratteri medi

Cari ragazzi, gentili genitori e famiglie tutte,

come purtroppo ormai noto nella notte tra il 23 e 24 febbraio ignoti si sono introdotti nella scuola ed hanno sottratto gran parte della dotazione informatica a disposizione delle classi per le attività didattiche. Oggi vi riaccogliamo a scuola, dopo l’interruzione didattica legata al Carnevale, con l’amara consapevolezza che occorrerà del tempo per ripristinare la nostra organizzazione, ma con la voglia di riaffermare subito il valore della scuola e la forza della comunità che la circonda.

Purtroppo le cronache cittadine, e non solo, riportano spesso di furti e atti vandalici ai danni delle istituzioni scolastiche: non siamo stati i primi, ma vorremmo tanto essere gli ultimi! Perché questo accada, però, c’è bisogno dell’impegno di tanti, di tutti, di un intero territorio che insieme sia capace di difendere la scuola e tutto ciò che è un bene comune, ma soprattutto c’è bisogno di più coscienza e senso di appartenenza ad una comunità. I computer che sono stati rubati non sono miei o tuoi, non sono neanche dei tanti alunni che frequentano la nostra scuola, sono nostri nel più ampio e alto senso del termine. Molte volte mi è capitato, nel dialogo con le famiglie o con gli alunni, o anche con esterni alla scuola, di sentire “questa è la scuola che ho frequentato da ragazzo” oppure “questa scuola l’hanno frequentata i miei genitori, poi io, ora i miei figli”. Ecco, il senso della parola nostro è proprio questo: la scuola resta al suo territorio ed ai suoi giovani al di là di chi, in un dato periodo, vi lavora o la frequenta. Resta come luogo privilegiato dell’incontro sociale e della crescita, della formazione, del dialogo educativo tra le famiglie e l’istituzione pubblica, resta come occasione unica e irripetibile per le ragazze ed i ragazzi di costruire le loro amicizie, orientare le proprie scelte, i propri sogni, le proprie attitudini. Alla scuola il compito di incentivarle al massimo, proponendo i percorsi più significativi e ricchi di stimoli e per fare ciò ognuno di noi, nel tratto di vita e di lavoro che ci è dato di fare all’interno di una scuola, mette il proprio impegno per costruire un’offerta didattica ricca delle opportunità date anche dalle strumentazioni informatiche. I ladri hanno portato via i computer, ma soprattutto hanno portato via il lavoro che nel tempo aveva arricchito di opportunità formative le nostre aule, hanno sottratto un pezzo di un percorso che nel tempo sarebbe stato la base per nuovi percorsi, ulteriori possibilità di crescita. 

 Venerdì mattina nei nostri occhi, in quelli dei nostri alunni c’era tanto dispiacere, tanta incredulità, ma c’era anche tanta voglia di essere uniti e collaborare per superare quel difficile momento. Lo abbiamo fatto da subito, concretamente, tutti insieme, ed è doveroso ringraziare tutto il personale scolastico, docenti, personale amministrativo, collaboratori scolastici e assistenti specialistici che hanno coordinato la scolaresca riunita nel cortile mentre si aspettava che la polizia scientifica intervenisse per i rilievi. Ma ancora di più voglio ringraziare voi alunni e le vostre famiglie, per la disponibilità e la correttezza con cui avete partecipato alla difficile gestione della mattinata, riproponendo a gran voce una frase che molti genitori hanno amaramente ripetuto “che azione vergognosa, la scuola non si tocca”. Alcune famiglie hanno subito manifestato la volontà di collaborare al ripristino delle strumentazioni, altre hanno dichiarato la volontà di donare dei portatili: grazie a tutti, a nome della nostra scuola!

 E’ per questo che abbiamo deciso di avviare una raccolta fondi con la causale “La nostra Scuola non si tocca” facendo donazioni alla scuola o sul c/c postale n° 18416800 intestato a S.M.S. "VIALE DELLE ACACIE" - VIA GIACOMO PUCCINI, 1 - 80127 NAPOLI  o sul conto corrente bancario presso CARIPARMA con IBAN: IT 36 V 06230 03541 000063987935 per il ripristino delle strumentazioni informatiche ed il rafforzamento dei sistemi antintrusione che possa garantire la ripresa immediata dell’organizzazione didattica e sia testimonianza concreta di impegno civile a difesa del bene comune.

 Grazie a quanti collaboreranno e … buona ripresa delle attività didattiche! 

Il Dirigente Scolastico

Dott.ssa Maria Teresa Stancarone

Allegati

Non sono presenti allegati in questo articolo

Contatti